19 feb

Mat2Rep – Biomateriali multifunzionali per l’autoriparazione di tessuti e organi

Fondazione IRET è capofila del progetto Mat2Rep, avviato dal 5/07/19.
 
Introduzione al progetto
 

mat2rep-homeLa medicina riparativa è un’area di frontiera che mira a stimolare l’autoriparazione di tessuti e organi a partire da cellule staminali e precursori endogeni, utilizzando in maniera combinata biomateriali, farmaci ed energie fisiche. Ad essa si guarda per risolvere “medical needs” relati in particolare a tessuti con scarsissima capacità di autoriparazione, come il sistema nervoso centrale (SNC), e a tessuti che, pur se solitamente caratterizzati da una vivace capacità riparativa, vedono questa fallire in particolari condizioni morbose. Esempi di queste condizioni cliniche sono le lesioni traumatiche e vascolari del SNC, per le quali non esistono terapie, e le ulcere cutanee croniche (es. piaghe da decubito), per le quali non esistono linee guida terapeutiche univoche. . Mat2Rep sviluppa soluzioni terapeutiche in questo contesto, basate sulla combinazione di farmaci con biomateriali progettati per avere proprietà e funzionalità specifiche. Utilizzerà 2 tecnologie di fabbricazione: l’electrospinning che consente di produrre supporti tridimensionali (scaffold) nanofibrosi in grado di mimare la componente fibrosa proteica della matrice extracellulare, e nanoparticelle (NPs). Nel suo complesso Mat2Rep propone una nuova tipologia di materiali compositi, intelligenti e personalizzati, integrando know how scientifico e tecnologie d’avanguardia.
 
Obiettivi

 

Mat2Rep pone di come obiettivo la ricerca, lo sviluppo e il testing di terapie e strumenti per il “self-repair” mediante dispositivi elettromedicali e medicali, biomateriali, derivati tissutali, farmaci e prodotti combinatori. Gli ambiti di riferimento sono nanotecnologie, materiali avanzati, micro e nano elettronica. Mat2Rep si pone di sviluppare 4 prodotti per medicina riparativa, mirati al reclutamento di cellule staminali e precursori endogeni e al controllo di infiammazione e ipossia tissutale.  Il partenariato riunisce laboratori della rete alta tecnologia (Fondazione IRET, CIRI-SDV Università di Bologna, ISTEC-CNR, MISTER s.c.r.l) e aziende (Chiesi Farmaceutici, Fin-ceramica, Igea, Cyanagen, Aczon, TMR) leader nei rispettivi settori, che rappresentano una buona garanzia di raggiungimento degli obiettivi di progetto. Al termine del progetto, si prevede di avere validato per efficacia preclinica 4 nuovi prodotti, 2 per medicina riparativa del SNC e 2 per medicina della cute, questi ultimi anche per la medicina veterinaria. Mat2Rep forma ricercatori capaci di lavorare in un team multidisciplinare che comprende esperti di chimica e fabbricazione dei materiali, formulazione farmacologica, testing preclinico in vitro e in vivo, ambito regolatorio per la commercializzazione di farmaci e dispositivi medici. 

Vai al Sito MAT2REP

Il progetto Mat2Rep è co-finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale Por Fesr 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna, Asse 1, Azione 1.2.2, per un importo pari a 799.910,50 €

Loghi_POR-FESR_COLORI_ITA
Share this