14 mar 2017

Inaugurazione Tecnopolo di Ozzano dell’Emilia Rita Levi Montalcini

Si è inaugurata oggi, venerdì 14 ottobre, la sede di Ozzano dell’Emilia del Tecnopolo di Bologna, della Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna. E’ questo il primo insediamento fisico della rete dei Tecnopoli regionali nel territorio bolognese. Il Tecnopolo, che ha sede presso i laboratori della Fondazione IRET, ospita il Joint Research Laboratory fra il Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Scienze della Vita e Tecnologie per la Salute e la Fondazione IRET. E’ dedicato alle neuroscienze traslazionali per lo studio di malattie e lesioni del sistema nervoso quali sclerosi multipla, atassie, demenza di Alzheimer, demenze vascolari, malattia di Parkinson, lesioni traumatiche midollari, dolore cronico.

Due i momenti della cerimonia: nell’Aula Messieri della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria il saluto delle Autorità e quindi il trasferimento ai laboratori della Fondazione IRET per l’inaugurazione del Tecnopolo. Hanno preso la parola il Direttore del DIMEVET, Prof. Paolo Gatta; il Sindaco di Ozzano Dr. Luca Lelli; il Prof Fabio Fava, delegato alla ricerca industriale, cooperazione territoriale e innovazione – in rappresentanza del Rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini; la Prof. Luciana Giardino e la Prof. Laura Calzà, in qualità di presidente e direttore scientifico della Fondazione IRET; l’assessore Palma Costi, Assessore alle attività produttive, piano energetico, economia verde e ricostruzione post-sisma della Regione Emilia Romagna

inaugurazione tecnopolo IRETIl Tecnopolo è intitolato a Rita Levi Montalcini per sottolineate come parte dell’attività di ricerca svolta oggi sia la continuazione di quanto impostato dalle professoresse Luciana Giardino e Laura Calzà nei lunghi anni di collaborazione scientifica con la Premio Nobel nel settore delle neuroscienze.

Share this

© 2016-2018 IRET Foundation  | P.IVA: 02902751201  Created by ensof.it - Privacy & Cookie Policy

Click Me